Uno dei miei lettori mi ha scritto la seguente lettera: «Il vostro articolo sotto lo stesso titolo, apparso nel n. 14 della vostra Rivista; mi ha dato l’occasione per raccontarvi la seguente storia: Nel 1966, quando lavoravo in un ufficio ad Odense, in Danimarca, una collega mi ha raccontato quanto segue: lo scorso inverno fece un piccolo viaggio in ferry-boat. Faceva molto freddo ed il mare era coperto di ghiaccio. Ad un certo momento il battello urtò e si fermò completamente. Per proseguire bisognava aspettare l’assistenza di un rompighiaccio. Durante questa attesa imprevista, l’equipaggio offrì del cibo e delle bevande agli sventurati passeggeri. A questo punto, un signore rifiutò tutto ciò che gli venne offerto. Spiegò che egli non mangiava altro che delle mele!!! Da più di dieci anni, mangiava 5 kg. di mele al giorno e niente altro. Una volta aveva assaggiato delle pere, per cambiare un po’, ma questo gli aveva causato male alla pancia.

– Non sono mai malato, mai stanco, diceva. Ho seguito questo regime in seguito a disturbi digestivi.
– Qual è il vostro mestiere, signore?
– Scavatore.
e che la collega che mi ha raccontato questa storia aveva poco da crederci, non essendo particolarmente interessata ad una vita sana».

Y.Y.

Ho sempre detto che le mele sono il miglior frutto per la salute. Né le arance, né le pere, né alcun altro frutto uguaglia le mele. D’altronde, questa rarissima esperienza, valorizza le idee dell’istintoterapia. Infatti quando si ha fame non è difficile scegliere il cibo. La fame prima dell’odorato. È verosimile ed anche certo che questo scavatore aspettava la fame per mangiare, altrimenti non avrebbe potuto mangiare lo stesso cibo per dieci anni. L’odorato stimola l’appetito, non la fame. L’appetito è ingordigia, bulimia. Ma non parlate di eccessi né di abusi né di bulimia agli istintivi, questo non esiste! Non riconoscono altro che l’odorato. Avete notato i cani, che seguono rigorosamente il proprio odorato, mangiano tanto fino ad ammalarsi? E da dove viene ogni disturbo di salute che ne consegue? Gli istintivi, di cui in parte, il ragionamento è distorto dalla realtà, come negli ossessionati, vi diranno che gli alimenti non erano bio! Mangiate dieci avocadi per volta e se in seguito vi ammalerete, vi diranno che gli avocadi non erano biologici ! ! ! Infine, se un lavoratore fisicamente giovane ha bisogno di mangiare 5 kg. al giorno di mele, una persona anziana, sedentaria e di sesso femminile, avrà bisogno di un solo chilo al giorno.

Articolo tratto da «Les Hygìénistes» n. 16

 

Attenzione!! Prima di fare qualsiasi mono dieta, si consiglia di consultare un medico che abbia specifiche competenze di alimentazione naturale, digiuno, fruttarismo.

Articolo tradotto a cura dell’AVA ©  Riproduzione riservata

Si può vivere solo di mele?