Play
Shadow
Slider
 

“Gli straordinari effetti della metilcobalamina sull’attività cerebrale rilevata dell’encefalogramma (EEG) possono rappresentare un’innovazione, non solo nella comprensione e nel trattamento dell’AD(H)D.”

Richard Deth Ph. D.
Professor of Pharmacology – Northeastern University


TRASCRIZIONE DELLA PRIMA PARTE DEL DOCUMENTARIO
 

Può lo spray nasale di metilcobalamina essere un trattamento efficace per l’AD(H)D.?

LA SCOPERTA

Stan Kurtz – Quando a mio figlio venne diagnosticato l’autismo, era l’Estate del 2004. Leggendo il lavoro dei ricercatori, i Dottori Jill James, Richard Deth e Jim Neubrander, sullo stress ossidativi dell’autismo, decisi di provare ad utilizzare la metilcobalamina come terapia.

La mia filosofia riguardo le nuove terapie è sempre stata quella di provare prima di tutto su me stesso, per vedere se ci fossero degli effetti collaterali ma, invece degli effetti collaterali, ciò che provai fu una sensazione di lucidità mentale mai provata prima di allora. Anche se accidentalmente, sembra che io sia stato il primo a guarire dai sintomi dell’AD(H)D usando la metilcobalamina.

La Scienza
Se guardate alla letteratura medica, non c’è ancora nulla sulla metilcobalamina o sullo stress ossidativi nell’ADHD, ma ci sono molte prove riguardo ai sintomi dell’ADHD come affaticamento, disturbi visivi, emicranie, problemi intestinali, e difficoltà a leggere e a ricordare.

Perché uno spray nasale?
In uno studio informale non siamo riusciti a far aumentare i livelli di metilcobalamina oltre il 5%, con la somministrazione orale o sub-linguale.
Quando il Dott. Bernard Rimland dell’ARI (Istituto di Ricerca sull’Autismo) mi disse di un’azienda che in passato produceva un gel nasale di sinalcobalamina che era 10 volte più efficace, trovai anche uno studio che dimostrava come l’idrossicobalamina nasale fosse altrettanto efficace quanto la somministrazione per endovena. Questo è ciò che mi ha indotto ad ideare lo spray nasale.

Cosa si prova?
Adesso vediamo che effetti ha lo spray nasale di metilcobalamina su Mike, 23 anni, cui è stato diagnosticato l’ADD, con l’aggiunta di sintomi di IBS.

PRIMA DELLO SPRAY MB12

Intervistatore – Dimmi i tuoi sintomi.

Mike – ADD, ho una soglia di attenzione limitata, non posso prestare attenzione a niente, leggo qualcosa e 10 minuti dopo mi chiedo: “che cosa ho appena letto?”
Uscire, fare progetti, ricordare cose, ho fatto quello, ho pagato quei conti?
Causa stress; non riesco a liberarmi da un pensiero.Riguardo ai farmaci
 
Mike – Ho preso l’Adderall e ho provato anche il Ritalin. Quando seguivo la terapia farmacologica, mi sentivo veramente bene. Per anni prendevo voti altissimi a scuola, poi il farmaco ha cambiato la mia personalità e mi ha reso depresso e non tanto socievole. Penso di essere intollerante al lattosio.
 
Sintomi: intestino irritabile
 
Mike – Mi sentivo gonfio, con lo stomaco scombussolato, ero stanco.Intervistatore – Come ti senti ora?

Mike – Sto soffrendo. E’ come se avessi dei crampi dentro di me… e mi sento un po’ debole.

Intervistatore – Da quanto tempo hai questi sintomi?

Mike – Dalla notte scorsa. Negli ultimi anni ho avuto dei dolori allo stomaco. Sono andato dai medici – mi dicevano solo che avevo aria nello stomaco.

Intervistatore – E adesso quella sensazione spiacevole allo stomaco c’è? 

Mike –  Mah, è come un dolore.

SINTOMO: DIFFICOLTA’ DI LETTURA

Intervistatore – Lascia che ti mostri questa pagina. Sei sicuro di aver capito quello che hai appena letto?

Mike – (Fa un segno con cui intende dire di avere capito poco).

Irrorazione di MB12 spray nel naso

MODULAZIONE E UDITO PIU’ SENSIBILI
 
Mike –  Sento vagamente qualcosa ai lati. Mentre ti ascolto, sto sentendo più rumori intorno a me… I bambini fuori… le auto che passano…
 
Intervistatore – Dove senti la pressione nella testa?
 
Mike – A dire il vero non la sento molto…Intervistatore – E il tuo dolore dello stomaco?

Mike – Non c’è proprio. Mi sembra di essere un po’ di più rilassato.Intervistatore – Leggi quello e vedi che cosa provi.

Mike – Di solito esito sulle parole più lunghe. Prima le leggevo due volte. Adesso le ho lette una volta sola.

LETTURA SCORREVOLE

Intervistatore – Noti una differenza nella lettura?

Mike – Era davvero più scorrevole del solito. Non mi piace leggere. Stavolta invece ho continuato.

RESPIRO PIU’ FACILE

Mike –  Stavo notando che il mio naso si è liberato. Prima dovevo fare sempre dei gran respiri. E’ libero. Mi sento molto più rilassato, lucido.

Intervistatore – L’energia?

Mike – Buona. E’ migliorata molto rispetto a quando sono arrivato qui.

Intervistatore – Come va col dolore? 

MikeNon c’è. Prima dovevo respirare e quasi contorcermi per liberarmi dal dolore. Sono sorpreso che non ne abbiano parlato al telegiornale.


— Prossimamente la traduzione della parte rimanente —


 
 
  • Uno studio che mostra che la CIANOCOBALAMINA intranasale rialza i livelli nel sangue DIECI VOLTE DI PIU’ rispetto a quella orale o sublinguale. (Studio non linkato)
  • Richard C. Deth, Ph.D. , uno dei primi ricercatori sulla metilazione (insieme a Jill James) dalla Northwestern University mi ha mandato uno studio che mostrava che la distribuzione intranasale può essere efficace come quella intravenosa (IV) . [1] e che può avere un effetto normalizzante cobalamina che altre amministrazioni non sembrano avere.
  • Il primo uso di MB12 nella forma di iniezione sottocutanea è stato del dottor James Neubrander, che si è avvalso del lavoro di Richard Deth PhD [3] e Jill James, PhD [4] sullo stress ossidativo e metionina sintasi. Scoprirlo può essere utile per Bambini con autismo.

[1] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/14668053
[2] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/9247460
[3] http://www.stankurtz.com/biomedical/deth-testimony.pdf
[4] http://www.stankurtz.com/biomedical/oxidative-stress.pdf

Perché intranasale?

In uno studio informale a Great Plains Laboratories, non erano in grado di aumentare i livelli MB12 significativamente in individui che utilizzano la somministrazione sublinguale. Molti rapporti aneddotici indicano che responder di Metilcobalamina B12 spray nasale in genere non rispondono a sublinguale o uso orale. Su migliaia di MB12 relazioni del gruppo MB12Valtrex solo poche persone hanno riportato benefici da MB12 sublinguale. Alcuni ricercatori sospettano alcune questioni genetiche associate attività enzimatica impedisce il metabolismo di accedere al MB12 attraverso sublinguale o la somministrazione per via orale. Crediamo che una carenza di alcuni tipi di batteri della flora e nella mucosa intestinale può avere un ruolo possibile.

Iniezione VS intranasale 

Nella comunità adulta di ADHD e per le malattie croniche crediamo che a spruzzo intranasale sia il miglior metodo di applicazione. Nella comunità di autismo sembra che ci siano quattro tipi di risposte alla MB12.

1. Le persone che rispondono meglio spray nasale MB12

2. Le persone che rispondono meglio a Sub-Q (per via sottocutanea) iniezione di MB12

3. Le persone che rispondono a uno

4. Le persone che non rispondono a nessuno dei due

Il Dr. Jim Neubrander, il pioniere della Metilcobalamina B12 per iniezione, ritiene che più bambini con autismo risponderanno alla iniezione sub-Q MB12 rispetto a quella a spruzzo MB12.

[…]

Il nostro suggerimento per le persone con autismo è quello di considerare una prova di entrambi e vedere quale funziona meglio per il bambino. Per le persone con ADHD e altri tipi di malattia cronica, lo spray può essere l’opzione migliore. Finché non avremo uno studio scientifico di tutte queste opzioni, non sappiamo per certo.

Aneddoti spray nasale

Oltre ai video di recupero MB12 a www.recoveryvideos.com che mostrano un miglioramento quasi immediato, ci sono centinaia di rapporti sul nostro Web Health listserve e un breve elenco pubblico pure. Letteralmente migliaia di persone hanno già provato MB12 spray nasale.


RIFERIMENTI

Articolo originale completo e aggiornato : http://www.stankurtz.com/biomedical/mb12-nasal-spray-summary.html 

Tradotto in italiano: http://www.emergenzautismo.org/content/view/244/


Articolo importante del Dr. Jim Neubrander: http://treatautism.ca/b12-and-methylation/

Secondo il Dr. Jim Neubrander le iniezioni di MB12 sono di gran lunga superiori allo spray nasale… “Solo l’iniezione sottocutanea nel tessuto adiposo dei glutei produrrà i risultati notevoli che i genitori vogliono vedere!”

L’iniezione ha dimostrato di essere, di gran lunga, la via più efficace via di somministrazione. E’ attraverso l’iniezione che si sono visti i miglioramenti più drammatici in fase di sviluppo.

Le iniezioni di MB12 nella zona glutei permettono alla MB12 di rimanere nel sistema più a lungo. L’assunzione orale, transdermica o forme intranasali causano dei livelli MB12 di fluttuanti, su e giù. TUTTE LE COBALAMINE sono assorbite nell’ultima parte dell’intestino tenue, l’ileo terminale. Il Dr. Wakefield, il dottor Krigsman e il Dr. Buie hanno dimostrato attraverso la loro ricerca che una percentuale estremamente alta di bambini nello SPETTRO AUTISTICO hanno una CONDIZIONE INFIAMMATORIA INTESTINALE che colpisce questa regione del tratto intestinale. Questo rende l’iniezione una scelta migliore per l’assorbimento.

Metilcobalamina (MB12) spray nasale